Cronoscalata Lillaz-Rifugio Sogno di Bertzé: vittorie di Mattia Pozzo e Cinzia Scardellato

Di GIANCARLO COSTA ,

1 Cronoscalata MTB Lillaz Rifugio Sogno (foto Perotti) (17)
1 Cronoscalata MTB Lillaz Rifugio Sogno (foto Perotti) (17)

Si è corsa domenica la gara promozionale Lillaz – Rifugio Sogno di Berdzè cronoscalata MTB nel vallone Urtier a Cogne in Valle d'Aosta. Bella salita in un vallone che collega la valle di Cogne con quella di Champorcher, tutta pedalabile su una strada poderale, asfaltata all'inizio, lunga 13 km con 900 metri di dislivello, da Lillaz (quota 1631m) al Rifugio Sogno di Berdzè all'Alpe Peradza (quota 1526m).

La partenza è stata data alle ore 10 con velocità controllata attraverso l’abitato di Lillaz con partenza effettiva all’attacco della salita. Gruppo di testa abbastanza compatto fino alla Capellina del Crèt a quota 2000. Nella parte seguente dove la strada poderale presenta pendenze un po’ più significative Mattia Pozzo, ex professionista e già vincitore di tappe al Giro della Valle d’Aosta dilettanti, allunga e sgrana il gruppetto. Al traguardo Mattia sarà l’unico a scendere sotto i 50 minuti, vincendo con il tempo di 49'54”. A seguire il grimpeur valdostano Mattia Luboz 2° in 51'31”, 3° il biellese Paolo Ramella in 55'02”, secondo lo scorso anno al Circuit du Grimpeur, le cronoscalate su strada valdostane. Completano la top ten Francesco Antonio Macri 4° in 56'34”, Paolo Trione 5° in 59'10”, Marco Mamone Capria 6° in 1h00'45”, Giampiero Glarey 7° in 1h01'01”, Alessandro Nicco 8° in 1h01'09”, Stefano Bertucci 9° in 1h01'52” e Ivan Grange 10° in 1h06'54”.

Tra le donne ottima prova della mamma di Mattia Pozzo, Cinzia Scardellato, che pur essendo l’unica donna al via è rimasta aggrappata la gruppo di testa fino all’Alpe Gollie, 1900 metri, concludendo la sua prova con l'ottimo tempo di 1h03'41”.

All’arrivo di tutti i concorrenti pranzo conviviale al Rifugio e a seguire le premiazione.

Il prossimo anno l'organizzazione riproporrà la gara nello stesso periodo allargando la partecipazione alle E-BIKE.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti