Criterium del Delfinato: su traguardo di Meribel vittoria di Thibaut Pinot, Chris Froome rinforza la maglia gialla

Di GIANCARLO COSTA ,

La vittoria di Thibaut Pinot a Meribel (foto tw dauphine)
La vittoria di Thibaut Pinot a Meribel (foto tw dauphine)

Tappa di alta montagna quella odierna al Criterium del Delfinato, con l'arrivo nella stazione sciistica di Meribel dopo una salita di 12 km e altri 3 gmp, di cui uno, il Col de la Madeleine, Hors Categorie. E la tappa è stata piena di colpi di scena, attacchi e contrattacchi, ha definito più o meno la classifica finale di questo Criterium e fatto capire le forze in campo a 3 settimane dall'esordio del Tour de France. Tappa con i francesi protagonisti e saranno proprio i due “galletti“ francesi Thibaut Pinot e Romain Bardet a giocarsi la tappa.

In fuga fin dalla prima salita Bardet è stato virtualmente maglia gialla del Delfinato fin quasi all'arrivo. Ma ha sbagliato una mossa, ha cercato di staccare l'acerrimo rivale Pinot ai -3km dall'arrivo, il quale non aspettava altro per mettersi a ruota e non tirare un metro fino al traguardo. Traguardo che taglia per primo con una volata di rabbia, ma d'altronde si sa che tra i due francesi è rivalità accesissima, staremo a vedere al Tour de France cosa succederà.

Nelle fasi centrali della corsa, sul Col de la Madeleine attacchi a ripetizione di Contador e poi di Fabio Aru. Mentre su Contador risponde e chiude subito la Sky di Froome, Aru che è a oltre 3 minuti dalla maglia gialla è lasciato andare. Purtroppo nel prosieguo della corsa il sardo dell'Astana dimostra di non avere ancora la gamba dei giorni migliori, viene riassorbito e poi staccato dal gruppetto maglia. Gruppetto dove tiene alla grande Diego Rosa, che arriva a 10 secondi da Froone, rimanendo il miglior italiano in classifica generale.

Mentre i due francesi vanno a giovarsi la tappa, Froome mette i suoi Landa ed Henao aa tirare e la selezione è crudele. A un chilometro si mette a tirare la maglia gialla e Porte si stacca subito, Contador resiste per un po' ma poi alza bandiera bianca, il solo Daniele Martin regge il ritmo del keniano bianco e lo precede al traguardo arrivando 3°.

La classifica generale vede Chris Froome sempre in maglia gialla in 25h50'22”, Romain Bardet aggancia Richie Porte al secondo posto a 21″, Daniel Martin 4° è a 30″, Alberto Contador 5° a 35″, Julian Alphilippe 6° a 56”, Adam Yates 7° a 1'02” e Diego Rosa 8° a 1’18”.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti