Cristiano Salerno a Valentina Frasisti sono i mattatori dell’Assietta Legend a Sestriere

Di GIANCARLO COSTA ,

Assietta Legend partenza (foto organizzazione)
Assietta Legend partenza (foto organizzazione)

Un week-end davvero speciale per Sestriere invasa dai bikers che si sono misurati nell’Assietta Legend che in tre anni dalla nascita raddoppia passando dai 700 iscritti del 2015 a 1.334 iscritti del 2016. Tanti i biker che si sono presentati a Sestriere per prendere il via di quella che è diventata una vera festa delle mountain bike, e che ha visto al via i big del panorama internazionale assieme ai moltissimi appassionati che hanno partecipato in massa all’evento clou del nord ovest d’Italia.

L'Assietta Legend è cresciuta in fretta, riuscendo nell'impresa di “sdoganare” le montagne Olimpiche a cavallo di Val Susa e Val Chisone, portandole nel gota della mountain bike. Un successo merito del gruppo di lavoro del Comitato Assietta Bike Eventi fondato da organizzazioni che hanno fatto la storia della mountain-bike: Tour dell’Assietta e Mountain Classic assieme al Bike Club Sestriere.

Merito anche dello spettacolare tracciato della Marathon Legend (85 km), quello che dal Colle delle Finestre porta ai 2800 mt slm della Cima Ciantiplagna, cima Coppi della competizione più alta d’Europa.

A vincere è stato Cristiano Salerno (Scott Racing Team) con il tempo di 3h30’47’’. Per l’atleta di Imperia l’Assietta Legend rappresenta un segno del destino. Infatti dopo una carriera da professionista nel ciclismo su strada (tre partecipazioni al Giro d’Italia nel 2011, 2012, 2013) nel 2015 si era affacciato alla mountain bike proprio nell’Assietta Legend. Fece un ottima gara al punto da essere notato da Mario Noris, il DS della Scott Racing. Quest’anno è infine passato alle ruote artigliate nella squadra ufficiale Scott Racing Team ed ha vinto l’Assietta Legend: è innegabile come Sestriere sia il talismano portafortuna di Cristiano, ma anche dei tanti professionisti su strada che prediligono il Colle per la loro preparazione come Fabio Aru e l’Astana. Alle spalle di Salerno il compagno di squadra e campione italiano Juri Rangoli (3h32’03’’) e il colombiano Diego Cuervo Ariad (3h34’19’’), attardato da una foratura.

In campo femminile il successo nella Marathon Legend (85 km) è andato alla campionessa Italiana Valentina Frasisti, del Titici Racing Team, con il tempo di 4h12’12’’. Valentina si conferma in grande forma dopo una importante serie di risultati in campo nazionale ed Internazionale. Completano il podio in rosa Mara Fumagalli (4h26’58’’) e Simona Bonomi (4h33’24’’), in grande spolvero e prima tra la master woman.

L’Assietta Bike, granfondo #AMisuradiBiker sulla distanza di 58 km, ha visto tagliare per primo il traguardo Cristiano Bo (2h43’48’’): l’atleta Torinese ha vestito per una volta i panni di biker cogliendo subito il massimo risultato. Cristiano ha preceduto nell’ordine Davide Aresca (2h44’53’’) e Massimo Castagnetti (2h45’53’’). Tra le donne il primo posto è andato a Martina Fiorentino (3h27’44’’). Seconda piazza per Maria De Lorenzi (3h37’16’’), terza per Elena Mastrolia (3h39’09’’).

L'edizione 2016 dell'Assietta Legend ha proposto con successo la Adventure di 20 km, escursione novità pensata per dare spazio ai bikers non tesserati che voglio ammirare lo spettacolo naturalistico dell’alta montagna su di un tracciato meno impegnativo ed adatto a tutti. La soddisfazione dei bikers giunti all’arrivo di Sestriere ha confermato la bontà del progetto su cui il comitato organizzatore intende investire perché l’Assietta Legend sia una manifestazione che abbraccia tutte le utenze dell’off road.

L’edizione 2017 dell'Assietta Legend si terrà del prossimo 2 luglio

Fonte organizzazione

Le classifiche sono disponibili sul sito http://www.mysdam.net/events/event/results-v6_33066.do

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti