Coppa del Mondo in Francia: Marianne Vos e Tom Meeusen i dominatori

Di MARCO CESTE ,

Il podio femminile
Il podio femminile

Gara femminile:

Esibizione di forza di Marianne Vos nell’ultima prova di Coppa del Mondo a Nommay. Uscita subito di scena la statunitense Compton, ormai vincitrice del trofeo con ampio anticipo, la campionessa del mondo ha avuto via libera e ha macinato il fango del percorso senza mai perdere un colpo dall’inizio alla fine. Quasi una prova generale in vista del duello con la Compton che tra una settimana cercherà di soffiargli la maglia iridata. Le posizioni alle spalle dell’olandese si sono delineate subito, con la britannica Wyman che ha colto il secondo posto a 1’35” seguita dalla bravissima Eva Lechner, ancora terza come a Roma, a 1’47” dalla vincitrice. Seguono la belga Sanne Cant a 2’09” e l’altra britannica Niki Harris a 2’19”. Per l’azzurra il test in vista dei mondiali è stato più che positivo. Molto dipenderà dalla giornata e dal percorso, ma per la bolzanina il podio di Hoogerheide non è un miraggio. 
Ottima anche la prestazione di Alice Maria Arzuffi, 13^ a 4'08".
DONNE ELITE: 1. Marianne Vos (Ol, Rabo Liv Women Cycling Team); 2. Helen Wyman (Gbr, Kona Factory Racing) a 1’35”; 3. Eva Lechner (Ita, Cs Eserciato) a 1’47”; 4. Sanne Cant (Bel, Enertherm BKCP) a 2’09”; 5. Nikki Harris (Gbr, Young Telenet Fidea) a 2’19”; 6. Ellen Van Loy (Bel, idem) a 2’46”; 7. Kaitlin Antonneau (usa, Cannondale) a 2'54"; 8. Hanka Kupfernagel (Ger) a 3'33"; 9. Sophie De Boer (Ol, Kdl Cycling Team) a 3'37"; 10. Marlén Morel Petitgirard (Fra, Vcc Morteau Montbenoit) a 3'40"; 13. Alice Maria Arzuffi (Ita, Selle Italia Guerciotti) a 4'08"; 21. Francesca Cauz (Ita, top Girls Fassa Bortolo) a 4'43"; 35. Elena Valentini (Ita, Selle Italia Guerciotti) a 7'37"; 42. Chiara Teocchi (Ita, Tx Active Bianchi) a 8'59". 

Gara maschile:

Ce l’ha messa proprio tutta il francese Francis Mourey per regalare al suo pubblico la vittoria nella settima e ultima prova di Coppa del Mondo a Nommay. Una soddisfazione che il belga Tom Meeusen gli ha negato bruciandolo con un decisivo colpo di reni sul traguardo. Il tedesco Philipp Walsleben, terzo a 5”, è stato protagonista di una fuga prolungata che ha costretto gli avversari a un duro inseguimento. Al termine non ha avuto più energie per affrontare la volata con Meeusen e Mourey. Missione compiuta, invece, per l’olandese Lars Van der Haar, quarto all’arrivo e re di Coppa al primo anno da élite. 
Enrico Franzoi è stato anche oggi il migliore degli italiani. Si è classificato al 16° posto a 2’34”, seguito dal bravo Bryan Falaschi, altro giovane in costante crescita, 18° a 2’42”. Più distanziati hanno concluso la prova Cominelli (32°), Silvestri (41°) e Bianco (44°). 
Lars Van der Haar comanda la classifica con 467 punti, seguito da Philipp Walsleben con 409 punti, terzo Niels Albert (oggi 12°) con 392 punti. Franzoi chiude al 13° posto. 
UOMINI ELITE: 1. Tom Meeusen (Bel, Telenet - Fidea) in 1h00’45”; 2. Francis Mourey (Fra, Fdj.Fr); 3. Philipp Walsleben (Ger, Bkcp – Powerplus) a 5”; 4. Lars Van der Haar (Ol, Rabobank Development Team) a 1’01”; 5. Radomir Simunek (R. Ceca, Kwadro – Stannah) a 1’18”; 6. Kevin Pauwels (Bel, Sunweb - Napoleon Games Cycling Team) a 1’23”; 7. Wietse Bosmans (Bel, Bkcp – Powerplus) a 1’30”; 8. Rob Peeters (Bel, Vastgoedservice - Golden Palace Continental Team); 9. Bart Aernouts (Bel, Aa Drink Cycling Team) a 1’39”; 10. Klaas Vantornout (Bel, Sunweb - Napoleon Games Cycling Team) a 1’51”; 16. Enrico Franzoi (Ita, Selle Italia Guerciotti) a 2’34”; 18. Bryan Falaschi (Ita, idem) a 2’42”; 32. Cristian Cominelli (Ita, Progress Cycles Asd) a 4’46”; 41. Elia Silvestri (Ita, Selle Italia Guerciotti) a 6’08”; 44. Marco Bianco (Ita, Carraro Team Trentino) a 6’22”.

Federciclismo.it



Può interessarti