Coppa del Mondo MTB Albstadt: Nadir Colledani vince negli Under 23

Di GIANCARLO COSTA ,

Nadir Colledani vincitore CDM Under23 Albstad (foto federciclismo)
Nadir Colledani vincitore CDM Under23 Albstad (foto federciclismo)

Lo svizzero Nino Schurter ha riportato la sua 22^ vittoria in Coppa del Mondo XCO. Il campione olimpico ha vinto la seconda prova di Albstadt in Germania, coprendo la distanza di 33 km in 1h33’38”. Al secondo posto si è piazzato il campione del mondo di ciclocross Mathieu Van der Poel a 26”. Terzo il neozelandese Antono Cooper a 49”. Hanno assistito alla gara “clou” più di 10.000 spettatori.
Se il campione svizzero si conferma al vertice, Mathieu Van der Poel si annuncia cliente molto ostico anche nella specialità delle ruote grasse. Dopo il suo ottavo posto a Nove Mesto, sale oggi sul secondo gradino del podio.

Tra gli italiani si distingue Mirko Tabacchi, tredicesimo a 3’24”, bene Kerschbaumer, quindicesimo a 3’39”, 32° Righettini Andrea a 5’47”, 35° Braidot Luca a 6’31”, 57° Tiberi Andrea a 9’13”, 58° Vieider Maximilian a 9’34”, 59° Braidot Daniele a 9’46”, 77° Pettina Nicholas a 2 giri. Costretto invece al ritiro Marco Aurelio Fontana.

Under 23

Formidabile Nadir Colledani nella gara under 23 che ha aperto la seconda prova di Coppa del Mondo XCO ad Albastadt in Germania. Il giovane in forza alla Torpado Gabogas si è imposto in 1h24’06” davanti al beniamino di casa Georg Egger, staccato di 35”, e al canadese Peter Disera, che a 50” dal vincitore ha “soffiato” il terzo gradino del podio a Gioele Bertolini per soli 4”.
Proprio Disera aveva lanciato il guanto portandosi in testa alla prima tornata, pagando poi nel finale. In seguito ha attaccato il tedesco Egger, al quale ha risposto solo Colledani. I due hanno proseguito insieme guadagnando terreno sugli inseguitori.
Nel finale Colledani ha fatto la differenza, cogliendo la sua prima vittoria in Coppa del Mondo, mentre Bertolini ha ingaggiato un bel duello con Disera per il terzo posto.

Gara femminile

Al termine di una sfida incerta ed emozionante fino all’ultimo giro l’ucraina Yana Belomoina ha avuto la meglio sulla polacca Maja Wloszczowska e sulla svizzera Jolanda Neff nella gara donne élite.
In precedenza la britannica Evie Richards si era aggiudicata la gara delle donne under 23. Successo molto netto con 52” di vantaggio sulla statunitense Kate Courtney, vincitrice della prova di Nove Mesto, e 1’46” sulla svizzera Sina Frei.
Migliore delle italiane ancora la giovanissima Martina Berta, che ha agguantato in extremis la Top Ten a 7’25” dalla vincitrice, seguita da Giorgia Marchet, undicesima a 7’58”. In forte progresso rispetto alla prova precedente Chiara Teocchi, quindicesima a 9’06”. Emilie Collomb 29^ a 13’34”, Eleonore Barmaverain 37^ a 1 giro. Si è ritirata Serena Tasca.

Fonte federciclismo

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti