Ciclocross Coppa del mondo Namur: vincono Mathieu Van der Poel e Lucinda Brand, sesta Eva Lechner

Di GIANCARLO COSTA ,

Eva Lechner sesta in Coppa del mondo a Namur (foto uci cyclocross)
Eva Lechner sesta in Coppa del mondo a Namur (foto uci cyclocross)

Continua l’impressionante serie vincente di Mathieu Van der Poel. L’olandese volante ha dominato anche la quarta prova di Coppa del Mondo a Namur facendo il vuoto dove e quando ha voluto. Per lui è la diciassettesima vittoria stagionale.
Laurens Sweeck ha tentato di sorprendere tutti con una partenza a razzo per poi pagare duramente l’azzardo. Van der Poel lo ha ripreso e superato senza apparente fatica, riportandosi anche su Toon Aerts, mentre Wout Van Aert è stato costretto ad inseguire da una partenza infelice. Prima del termine ha recuperato anche lui Toon Aerts, ancora leader di Coppa, piazzandosi secondo a un minuto e quattro secondo dall’ implacabile Van der Poel, che nel challenge Uci risale al terzo posto nonostante le assenze delle prime prove. Per Gioele Bertolini un discreto 15° posto a 4'30" dal vincitore.

Gara femminile

Sinfonia olandese nella Coppa del Mondo di Namur con la vittoria di Lucinda Brand davanti a Marianne Vos, staccata di 27”, e Annemarie Worst, terza a 32”.
Brand ha deciso di attaccare all'inizio del terzo round. In pochissimo tempo ha guadagnato sedici secondi sulla pluricampionessa del mondo Marianne Vos. Nel gruppo di testa anche Worst e la britannica Brammeier, inseguite da Jolanda Neff e dall’azzurra Eva Lechner.
La Vos è riuscita a conservare il secondo posto fino al traguardo, tagliato davanti alla campionessa europea Worst. Ha rafforzato così il suo primato nella classifica di Coppa con 334 punti. Segue Sanne Cant con 293 punti, tredicesima oggi a 1’53”.
Bene Lechner, sesta a 54”, mentre ha patito molto il terreno fangoso Alice Maria Arzuffi, risalita comunque nel finale fino all’undicesimo posto a 1’38” dalla Brand, che firma la seconda vittoria in Coppa.

Fonte federciclismo

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti