A Canosa di Puglia (BT) la Coppa San Sabino, una tradizione lunga 63 anni

Di MARCO CESTE ,

Gaffurini_Quintero_Coppa_San_Sabino_2012
Gaffurini_Quintero_Coppa_San_Sabino_2012

A Canosa di Puglia si comincia ad assaporare l‘atmosfera che precede la 63° Coppa San Sabino, 28° Gran Premio d’Estate e 12° Medaglia d’Oro San Sabino con un centinaio di atleti iscritti della categoria dilettanti under 23 ed élite pronti a dare spettacolo nell’appuntamento ciclistico più importante della stagione estiva, in data sabato 2 agosto a Canosa di Puglia (BAT), nell'ambito della festa patronale.
La manifestazione ciclistica canosina, nata nel 1951, è organizzata dall'Associazione Ciclistica Dilettantistica Gruppo Sportivo Sabino Patruno, "Medaglia di Bronzo al Merito Sportivo" nel 2006 con tanti anni di attività agonistica alle spalle sia a livello regionale che nazionale.
Il presidente del comitato organizzatore Sabino Patruno, con a fianco il figlio Cosimo, è molto stimato nell'ambiente per la sua grande passione e per la sua consueta carica che trasmette ai ciclisti e agli addetti ai lavori alla causa della corsa dal pre-gara fino alle premiazioni ricche di trofei e coppe.
“Definita da molti addetti ai lavori la classica d'estate – sottolinea Francesco Ventola, Presidente della Provincia di Barletta-Andria-Trani - oltre ad essere un punto di riferimento per gli appassionati di questo sport, altresì costituisce un importante veicolo di promozione del nostro territorio”. 
Promo ufficiale edizione 2014 al link http://www.youtube.com/watch?v=v1Ez4DZjyo8
PERCORSO E PROGRAMMA
Circuito urbano ed extraurbano di 14,7 chilometri da ripetersi 8 volte per un totale di 117,6 chilometri con partenza alle 10:00 da Via G. Bovio (sede del ritrovo e delle operazioni di verifica licenze a partire dalle 7:45), Via Barletta, S.S. 93, S.R.6, S.P. 231, S.P. 20 (ex 59), Via della Murgetta, Via Imbriani, Piazza V. Veneto, arrivo a Canosa di Puglia in Via G.Bovio.



Può interessarti