Campionati Europei MTB Huskvarna: assegnati i titoli junior femminile a Sophie Wright, junior maschile a Thomas Bonnet, under23 femminile a Sina Frei

Di GIANCARLO COSTA ,

La svizzera Frei campionessa europea under23 (foto euromtb)
La svizzera Frei campionessa europea under23 (foto euromtb)

Nei Campionati Europei MTB di Huskvarna in Svezia, il titolo cross country donne juniores va alla britannica Sophie Wright, protagonista di una gara in crescendo, con gli ultimi due giri dirompenti, che hanno stroncato tutte le rivali. Soltanto la francese Helene Clauzel ha tentato di fare argine alla scatenata Wright, pagando poi lo scotto nel finale con ben 3’03” di distacco. Comunque un argento per transalpina, nona nel ranking UCI.

Terza e medaglia di bronzo la danese Caroline Bohé a 3’43”, seguita dall’austriaca Lisa Pasteiner, quarta a 4’44”, dalla tedesca Leonie Daubermann, quinta a 5’08”, dalla ceca Adela Safarova, sesta a 5’42”. Settima l’azzurra Martina Berta a 6’05”, mentre l’altra azzurra Alessia Verrando terminava in 12^ posizione a 7’05” con un formidabile ultimo giro in rimonta.

Nella gara junior maschile dettano legge i giovani francesi con Thomas Bonnet primo sul podio, Axel Zingle terzo a 1’32”, Clement Champoussin quinto a 2'37” e Victor Lab sesto a 2’53”.

Quattro nei primi sei dà la misura esatta del predominio, con la sola Svizzera ad impedire l’en plein grazie all’argento di Vital Albin, a 39” dal vincitore, e il quarto posto di Nick Burki a 1’52”.

Gli azzurrini non hanno brillato. Francesco Bonetto ha inseguito fino al termine la Top Ten, ma ha concluso al 12° posto a 4’07” da Bonnet. Jacob Dorigoni, 17° a 4’46” è apparso lontano dalla condizione migliore. Edoardo Xillo, il più giovane, si è difeso concludendo al 19° posto a 5’10”

Nella gara femminile Under23 la svizzera Sina Frei, ha conquistato il titolo. Al secondo posto la favoritissima svedese Jenny Rissveds, sostenuta a gran voce dal suo pubbico ma costretta ad arrendersi nel finale alla giovane avversaria. Terza la britannica Evie Richards a 2’22”, che porta così un’altra medaglia alla Gran Bretagna dopo lo splendido oro della junior Sophie Wright.

Ottavo posto a 6’25” dell’azzurra Chiara Teocchi al termine di una gara regolare. Partita benissimo, Chiara ha poi dovuto cedere le posizioni di testa, scivolando fino al 7° posto, “prestazione un po’ sottotono”, commenta il DT Pallhuber. Una giornata non troppo positiva comunque per i colori azzurri. Continua il DT Pallhuber: “Sfumate le speranze con le donne juniores, dove forse avevamo le chance migliori di podio, possiamo ritenere buona la prestazione dei nostri juniores, a parte la caduta di Folcarelli che ha dovuto poi ritirarsi dalla gara, fortunatamente senza nessuna grave conseguenza, i ragazzi sono in crescita e speriamo in una migliore condizione per il mondiale di luglio”:

Fonte federciclismo.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti