Il caldo afoso non ferma la festa e il successo della Chianciano-Classica Terre di Siena

Di GIANCARLO COSTA ,

GF Chianciano 2015 Marika Passeri (foto Alò)
GF Chianciano 2015 Marika Passeri (foto Alò)

La promozione del territorio passa soprattutto attraverso eventi e iniziative che, mirando all’aggregazione e alla voglia di pedalare insieme in sella a una bicicletta, favoriscono al tempo stesso la riscoperta e la valorizzazione del patrimonio paesaggistico. È stato il caso della Granfondo Città di Chianciano Terme-Classica Terre di Siena a cura del GS Città di Chianciano Terme di domenica scorsa.

Sono stati infatti quasi 400 coloro che si sono cimentati con i due percorsi proposti dall’organizzazione sfidando il gran caldo ma che regalare momenti di alto contenuto tecnico e sportivo a stretto contatto con le suggestioni uniche delle terre senesi, ricche di ricco di borghi e città dal fascino unico.

Sul lungo di 138 chilometri in netta evidenza Ivan Ostolani (Cavallino Specialized) assieme al suo compagno di squadra Giovanni Nucera occupando i due gradini più alti del podio in quest’ordine e mano nella mano in parata sotto l’arrivo ma per la terza piazza ad alzare bandiera bianca è stato Mattia Fraternali (Asd Gianluca Faenza Team) che ha provato in tutti i modi e in tutte le maniere di mantenere il passo della fortissima coppia della Cavallino Specialized.

Supremazia al femminile per Veronica Pacini (Cicli Copparo) con ampio margine sulle inseguitrici Chiara Giangrandi (Asd Compitese Bike), Keersti Leeman (Team Fausto Coppi Fermignano) e Mery Piazzi (Gianluca Faenza Team).

Oltre a Ostolani (senior), Nucera (junior) e Pacini, primati di categoria sul lungo ad appannaggio di Juri Bartolini (Lelli Bike) tra i veterani, Luca Mariotti (Nuova Asd Team Ciclo Idea) tra i gentlemen, Maurizio Donati (Asd Oliviero) tra i supergentlemen A e Alfio Bellumori (Cicli Gaudenzi Asd).

Tracciato corto di 99 chilometri nelle mani di Cristian Pazzini che ha dato la stoccata decisiva sulla salita finale a circa 2 chilometri dall’arrivo, togliendosi di ruota Giordano Mattioli (Team Monarca Trevi) e Giacomo Sansoni (Olimpia Cycling Team).

Oltre a Pazzini (junior), Mattioli (veterani), Sansoni (senior) e Passeri (Donne), ad imporsi sul medio tra le altre categorie sono stati Alessandro Spanpani (Mydoping Cycling Project) tra i gentlemen, Franco Boffi (Team Borghi Racing Asd) e tra i supergentlemen A.

“ Con l’insidia del caldo afoso – commentano gli organizzatori del GS Città di Chianciano Terme – abbiamo messo tutto il nostro impegno e la nostra dedizione. È doveroso ringraziare i volontari ai ristori, ai bivii, al pasta party e al servizio medico, senza dimenticare le autorità e tutta la città di Chianciano Terme. Una menzione speciale per tutti i partecipanti che sono venuti anche quest'anno, nonostante i quasi 40 gradi e tanti da lontano che ci hanno onorato della loro presenza dalla Val d’Aosta, Scozia, Belgio, Stati Uniti, Lombardia, Liguria, Piemonte, Emilia-Romagna, Marche, Umbria, Lazio, Campania, Abruzzo, Calabria e Puglia, e che senza di loro non avremmo fatto nulla. Un ringraziamento particolare a Terme di Chianciano, Proloco, Comune e lo staff dell’Acsi coordinato magistralmente da Emiliano Borgna ed i suoi collaboratori ”.

 Classifica granfondo http://www.kronoservice.com/it/ksworld/schedaclassifica.php?type=nocomp&idgara=1489&idperc=1

Classifica mediofondo  http://www.kronoservice.com/it/ksworld/schedaclassifica.php?type=nocomp&idgara=1489&idperc=2

 Fonte Luca Alò

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti