Il 4 maggio si corre la Granfondo Bra-Bra (CN)

Di MARCO CESTE ,

granfondo-bra-bra
granfondo-bra-bra

di Stefano Michiardi

- 4 giorni  alla ventiduesima edizione della granfondo Bra-Bra, dalle Langhe al Roero , nonchè seconda prova di Coppa Piemonte . La gara che  ha siglato un importante accordo con Specialized, nuovo «title sponsor», è in programma il 4 maggio. Gli organizzatori dell’evento internazionale, che ogni anno richiama migliaia di granfondisti, non lasciano nulla al caso .
Ma la Bra-Bra Specialized non sarà una manifestazione per i soli adulti. Sabato pomeriggio, oltre all’area espositiva, si svolgerà la Bra-Bra Baby, una mini gimkana non competitiva per i bambini dai 4 agli 11 anni. Un modo per avvicinare al ciclismo i più giovani e per scaldare l’atmosfera in vista della granfondo di domenica.
Descrizione percorsi :

PERCORSO GRANFONDO (161 Km) Uscendo dal centro cittadino di Bra, dopo una breve discesa ed un tratto pianeggiante si costeggia l’abitato di Cherasco, ai piedi della prima salita di 5,6 km dolce e pedalabile che termina nel centro di La Morra.

Oltrepassata La Morra si apre uno scenario mozzafiato di impareggiabile bellezza sulle colline e sui vigneti delle Langhe: passando per Barolo, paese che da il nome al famoso vino, si arriva davanti alla Cantina Terre del Barolo dove viene posto il primo T.V. e, successivamente si inizia l’ascesa verso Monforte.

Una veloce discesa ci conduce a Dogliani, patria del vino Dolcetto e subito dopo si imbocca una verde vallata anticipatrice di una salita di 9 km pedalabili, la più lunga della Bra Bra, che porta i corridori nell’alta Langa, a Bossolasco punto più alto della corsa con 757 s.l.m. dov’è posta la deviazione GF/MF e, proseguendo per il percorso GRANFONDO, una breve discesa ci introduce nella vallata del Belbo ed in sequenza si attraversano località tipiche della produzione della Nocciola Tonda gentile delle Langhe e prodotti caseari quali i paesi di Feisoglio, Cravanzana, Bosia, Rocchetta Belbo e Cossano Belbo per arrivare a Santo Stefano Belbo, paese natale del famoso scrittore Cesare Pavese.

Da Santo Stefano Belbo affrontando l’inedita e spettacolare salita di Camo 3,5 km pendenza media 7,6%, ci si dirige verso Mango, sede dell’Enoteca Regionale, e successivamente una lunga discesa e l’attraversamento di Neive, porta nella valle del Tanaro che divide il territorio tra Langhe e Roero.

A Castagnito ricominciano le salite, brevi ma impegnative, come quella di Castellinaldo, e, intervallate da discese mai troppo ripide si attraversa.

poi Canale e si affronta la salita di Montà d’Alba e Madonna delle Grazie. Usciti da Santo Stefano Roero si imbocca una discesa tecnica ma molto bella e subito dopo la salita di Monteu Roero, 3 km al 4,9% che si faranno sentire nelle gambe, con il GPM per la Granfondo.

Poi verso Baldissero e Sommariva Perno ancora alcuni km leggermente ondulati e dopo aver costeggiato le Rocche di Pocapaglia si arriva a Bra dove nella centralissima via Principi si raggiunge il traguardo.

Se invece procediamo per il Medio fondo, a Bossolasco si svolta a sinistra e si percorre la dorsale delle Langhe sino a Pedaggera, poi una veloce discesa che porta a Roddino, per proseguire verso Serralunga d’Alba e si ritorna davanti alle cantine Terre del Barolo da dove si imbocca l’ultima salita impegnativa, l’Annunziata di La Morra, dove è posizionato il GPM della Medio fondo.

Una veloce discesa verso Pollenzo avvicina all’abitato di Bra e, dopo un ultimo strappo ideale per uno scatto decisivo si raggiunge il traguardo di via Principi.


PERCORSO MEDIOFONDO (109 Km)

Tutto come sopra fino a Bossolasco punto più alto della corsa con 757 s.l.m. dov’è posta la deviazione GF/MF; si svolta a sinistra e si percorre la dorsale delle Langhe sino a Pedaggera, poi una veloce discesa che porta a Roddino, per proseguire verso Serralunga d’Alba e si ritorna davanti alle cantine Terre del Barolo da dove si imbocca l’ultima salita impegnativa, l’Annunziata di La Morra, dove è posizionato il GPM della Medio fondo.
Una veloce discesa verso Pollenzo avvicina all’abitato di Bra e, dopo un ultimo strappo ideale per uno scatto decisivo si raggiunge il traguardo di via Principi



Può interessarti