In 2600 alla Granfondo Laigueglia con le vittorie di Igor Zanetti e Claudia Gentili

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza Granfondo Laigueglia 2015 (foto Cavallini)
Partenza Granfondo Laigueglia 2015 (foto Cavallini)

Un bel sole è ciò che, domenica 22 febbraio a Laigueglia, hanno trovato i 2600 ciclisti, dei 3009 iscritti, pronto a regalare loro una splendida giornata di ciclismo.

Un esordio con il botto per la stagione 2015, con la Granfondo Internazionale Laigueglia che registra il tutto esaurito, infatti i 3000 posti disponibili sono andati totalmente a ruba, costringendo addirittura a sconfinare nell'overbooking chiudendo a quota 3009.

Circa quattrocento i mancanti all'appello, spaventati dalle catastrofiche previsioni del tempo, che minacciavano addirittura neve sul Testico. Il sabato è stato caratterizzato dalla pioggia, ma di neve non c'è stata nemmeno l'ombra.

Il gruppo ha mosso compatto alle 9.00 precise scortato dalla Lamborghini in forza alla Polizia Stradale, dirigendosi verso Alassio, quindi Albenga e Ceriale, dove ha preso la direzione di Cisano sul Neva, per addentrarsi nell'entroterra e affrontare la prima salita verso Onzo.

La voglia di testare l'effetto degli allenamenti invernali è stata tanta e non sono mancate le scaramucce fin dai primi chilometri.

A dettare le regole della corsa sono i due favoriti pronosticati il sabato precedente: il veneziano Igor Zanetti e il frusinate Vincenzo Pisani, che si pongono in testa alla corsa obbligando gli avversari all'inseguimento. Alla loro ruota si lanciano l'austriaco Klaus Steinkeller e lo spezzino Alessio Ricciardi, inseguiti a loro volta da Maurizio Anzalone e Federico Profeti. Il gruppo alle loro spalle. La situazione non cambia e le ultime carte si giocano sull'erta di Colla Micheri su cui è posto l'arrivo.

Gli ultimi metri sono decisivi per Zanetti che passa il traguardo a braccia alzate. Seconda pozione per Pisani. Volata dei due inseguitori con Ricciardi che va così ad occupare il terzo gradino del podio.

Gara combattuta in campo femminile con le migliori rappresentanti del settore schierate in griglia. Ben 200 le donne iscritte in questa edizione.

Già sulla prima salita si pone in testa la pratese Claudia Gentili, inseguita a poche lunghezze dall'aquilana Chiara Ciuffini e dalla bergamasca Simona Bonomi.

Lotta dura tra le tre tanto da vedere l'arrivo in volata tra la Gentili e la Ciuffini, a favore della pratese. Poco più di un minuto il distacco sulla Bonomi.

La Granfondo Laigueglia è valevole come prova di apertura del Prestigio, del Gran Trofeo Gs Alpi e del Gran Premio Costa Ligure, tant'è che anche la battaglia a livello di società è stata agguerrita con le migliori compagini che hanno portato in massa a Laigueglia i propri associati. A piazzarsi sul primo gradino del podio è stato il modenese Team Sportissimo Top Level, seguito dal cuneese GS Passatore e quindi dal trevigiano Team Gf Pinarello.

Una manifestazione chiusa perfettamente, che ha così tenuto a battesimo questo lungo calendario 2005. Il prossimo appuntamento con il GS Alpi è fissato per domenica 8 marzo ad Alassio (Sv).

«La soddisfazione è stata tanta – afferma Igor Zanetti all'arrivo – ci ho creduto, sono arrivato preparato, ma comunque è stata dura in quanto Pisani è andato molto forte. Abbiamo fatto gara a due, ma poi sull'arrivo ho avuto la meglio».

«E' stata una bella soddisfazione in quanto a Laigueglia non avevo mai vinto – confida Claudia Gentili al microfono dello speaker Gianni Mauri – E' stata una bellissima gara; ce la siamo giocata sugli ultimi chilometri»

«Voglio ringraziare tutti i partecipanti che hanno preso parte a questa edizione – dichiara l'organizzatore Vittorio Mevio -, prima bagnata e poi soleggiata. Sono estremamente soddisfatto di come si sia svolta la gara, sebbene il giorno precedente, date le previsioni, avessi un po' di apprensione, tanto che domenica mattina ho inviato subito qualcuno per verificare lo stato delle strade a Testico. Alla fine tutto è filato liscio, grazie anche al prezioso supporto di tutti i volontari impegnati sul percorso».

CLASSIFICHE

MASCHILE

1. Igor Zanetti (Cannondale-Gobbi-Fsa); 02:55:50; 34,46km/h

2. Vincenzo Pisani (Asd La Bagarre - Ciclistica Lucchese); 02:55:52; 34,46km/h

3. Alessio Ricciardi (Ass, Dilettantistica Ale'); 02:56:31; 34,33km/h

4. Klaus Steinkeller (Team Continental); 02:56:32; 34,33km/h

5. Maurizio Anzalone (Equipe Exploit); 02:59:32; 33,75km/h

6. Federico Profeti (Team Promotech); 02:59:32; 33,75km/h

7. Paolo Castelnovo (Asd Team Ucsa); 03:00:08; 33,64km/h

8. Giovanni Nucera (Asd Cavallino-Specialized); 03:00:09; 33,64km/h

9. Tommaso Elettrico (Legend Factory - Miche); 03:00:09; 33,64km/h

10. Fabio Oliveri (Bicistore Cycling Team); 03:00:10; 33,64km/h

FEMMINILE

1. Claudia Gentili (Team Giletti); 03:11:24; 31,66km/h

2. Chiara Ciuffini (Infinity Cycling Team Asd); 03:11:26; 31,66km/h

3. Simona Bonomi (Asd Team Isolmant); 03:12:59; 31,4km/h

4. Barbara Lancioni (Somec - Mg, K Vis - Lgl); 03:16:23; 30,86km/h

5. Sabrina De Marchi (Team De Rosa Santini); 03:16:41; 30,81km/h

6. Olga Cappiello (Team De Rosa Santini); 03:19:45; 30,34km/h

7. Stephanie Gros (Individuale); 03:21:53; 30,02km/h

8. Marika Passeri (Asd Cavallino-Specialized); 03:22:20; 29,95km/h

9. Federica Giacometti (Somec - Mg, K Vis - Lgl); 03:22:46; 29,89km/h

10. Patrizia Piancastelli (Ktm Asd Scatenati); 03:23:04; 29,84km/h

SOCIETA'

1. Sportissimo Top Level; 2. GS Passatore; 3. Team GF Pinarello

Fonte Play Full

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti