24H Mtb Italian Challenge: prossima battaglia alla 24 ore di Stevenà il 17 e 18 maggio.

Di EMANUELE IANNARILLI ,

Anche Spiderman alla 24H di Stevenà
Anche Spiderman alla 24H di Stevenà

Anche l’ora della 24 ore di Stevenà è arrivata. Finalmente, perché il lavoro di un anno per la preparazione dell’evento vuole anche vedere i frutti sul campo. Rivisto in buona parte il percorso della passata stagione con l’inserimento di un nuovo tratto di salita che aumenta il dislivello sul giro aumentando così i tempi di percorrenza e di conseguenza la distribuzione degli atleti sul tracciato.

Rimasta intatta la rimanente parte del giro, che già lo scorso anno aveva ottenuto consensi e soddisfazione da parte degli atleti.

Oltre al tracciato i ragazzi del La Roccia Team con a capo Daniele Gava e Andrea Artico hanno voluto inserire all’interno della 24 ore una 3 ore che farà parte del circuito Triveneto Mtb Endurance. Una mini endurance dunque per dare la possibilità anche a chi vuole avvicinarsi alla specialità di poter pedalare in un circuito ma solo per 3 ore. Di certo i ritmi saranno diversi rispetto a quelli che avranno coloro che pedaleranno per 24 ore e per questo comunque fatica e sudore non mancheranno.

Come proposto lo scorso anno, con grande attenzione ai biker presenti, il comitato ha confermato un pacco gara di tutto rispetto: una maglia tecnica Race per coloro che parteciperanno alle 24 ore e uno scaldacollo della stessa azienda per chi invece prenderà parte alla 3 ore.

Ennesima conferma è l’attenzione per i più piccoli. Quest’anno in più è stata “istituita” una “mini 24” per i giovani biker che pedaleranno all’interno del bellissimo parco per 24 minuti in coppia con un compagno. Ottima iniziativa per crescere nuovi endurancer e fargli vivere qualche momento di competizione in compagnia per un grande premio finale; il nutella party.

La 24 ore di Stevenà rappresenta il giro di boa del neonato circuito 24h Mtb Italian Challenge che arriva così alla terza tappa. Le gare endurance si sa, rappresentano quanto di più incerto per quel che riguarda la classifiche generali in quanto durante una singola prova possono succedere tante cose e contribuire così a rivoluzionare ogni volta la classifica del “Challenge”.

I solisti del Nuvolera Team con a capo Davide Arici ovviamente daranno come sempre battaglia a piene forze. Coesione e collaborazione, forti dell’esperienza maturata in tanti anni dedicati quasi totalmente alle attività endurance in Italia ma anche all’estero. Proveranno a rompere le uova nel paniere ai vari Ragnoli, Filippini, Bertagnoli, atleti che nell’arco della stagione sudano e sbuffano cercando di prendere la scia ai più esperti e rodati endurancer lombardi. Non è mai semplice, il sacrifico è elevato e l’abnegazione per uno sport così duro ai massimi. A Stevenà andrà in onda l’ennesima sfida, tra amici, compagni di ventura o sventura che dir si voglia, sotto gli occhi attenti del Team La Roccia che vigilerà sulla manifestazione e agli “ordini” dello speaker Elio Proch, confermata voce endurance. Ci saranno anche i supervisionatori del 24H Mtb Italian Challenge con a capo Stefano Prodomini, coadiuvato da Giancarlo Corò, in doppia veste, da attori nel team Adventure & Bike e uomini di promozione di una disciplina che ha bisogno di linfa e nuove leve per tornare in auge a vari livelli nella mtb italiana.

Appuntamento nella frazione di Stevenà a due passi da Caneva (Pn) alle 12 in punto per la partenza della manifestazione che prevede anche intrattenimento musicali e spettacoli in modo da far rimanere svegli coloro che assisteranno all’evento, altra parte importante se non fondamentale delle gare endurance.

Di Emanuele Iannarilli (Uff. Stampa 24H Mtb Italian Challenge)

  • Appassionato di sport estremi in particolare Mtb, Surf, Snowboard. Ha collaborato con Pianetamtb.it per la stesura di articoli e report per le maggiori granfondo off-road italiane e gare a tappe internazionali. Responsabile comunicazione Challenge 24mtb 2013/2014. Atleta endurance con partecipazione a gare internazionali, marathon, granfondo, gare a tappe. Responsabile comunicazione di alcune granfondo nazionali e collaboratore per alcuni brand off-road per test materiali, prova nuova prodotti. Blogger e responsabile comunicazione Bike Action Team.



Può interessarti